Skip to main content

APL ad alto rischio, importanti update dallo studio APOLLO

By Giugno 14, 2024No Comments
Dai congressiSpeciali

Presentato in Press Conference durante il primo giorno di lavori dell’EHA Meeting 2024  lo studio APOLLO, condotto da un intergruppo europeo finanziato dal Ministero Federale Tedesco dell’Istruzione e della Ricerca, ha rivelato progressi significativi nel trattamento della leucemia promielocitica acuta ad alto rischio (HR-APL).
Questo studio randomizzato ha confrontato l’efficacia di un regime a base di acido all-trans retinoico (ATRA) e triossido di arsenico (ATO) con il trattamento standard di ATRA e chemioterapia.

Lo studio è stato interrotto precocemente a causa delle difficoltà di reclutamento durante la pandemia COVID-19 e della scadenza del farmaco di studio.
Ciononostante, ha fornito informazioni fondamentali, valutando 131 pazienti con HR-APL, definita da una conta dei globuli bianchi notevolmente elevata al momento della diagnosi. I risultati hanno dimostrato che i pazienti sottoposti al regime ATRA-ATO hanno ottenuto un tasso di sopravvivenza libera da eventi (EFS) a 2 anni pari all’89%, nettamente superiore, quindi, rispetto al 72% del braccio ATRA-CHT.

“Questo studio costituisce la prima analisi della combinazione ATRA-ATO in questo particolare setting di pazienti, suggerendo un potenziale spostamento verso questo regime come nuovo standard per la terapia di prima linea nella LRA-HRU”, ha spiegato Uwe Platzbecker  del Department for Hematology e Cellular Therapyd dello University Hospital di Leipzig.
Lo studio ha evidenziato un miglioramento significativo di tutti gli outcome, con un tasso di sopravvivenza globale del 93% per ATRA-ATO, rispetto all’87% dell’approccio terapeutico tradizionale.
Inoltre, il regime ATRA-ATO ha dimostrato un solido profilo di sicurezza ed efficacia, con un numero di ricadute molecolari rilevate tra i partecipanti pari a zero, rispetto alle sei del gruppo di trattamento standard.

Questi dati suggeriscono non solo una maggiore efficacia, ma anche una maggiore sicurezza della nuova combinazione terapeutica.
I risultati dello studio APOLLO sono destinati a influenzare in modo significativo le future strategie di trattamento della HR-APL, suggerendo che il regime ATRA-ATO potrebbe offrire un’alternativa più efficace e più sicura per i pazienti che devono affrontare questa forma aggressiva di leucemia.

Platzbecker U, et al. First results of the Apollo Rrial: a randomized phase II study to compare ATO combined with ATA versus standard AIDA regimen for patients with newly diagnosed, high-risk acute promyelocytic leukemia. EHA Meeting 2024; abstract #S102.