Skip to main content

Nuovi biomarcatori di risposta precoce nel linfoma di Hodgkin

By Giugno 15, 2024No Comments
Dai congressiNews

La valutazione del  trattamento basata sull’analisi della risposta intermedia  determinata dalla tecnica d’imaging FDG-PET è diventato lo standard di cura nei pazienti con linfoma di Hodgkin classico. Tuttavia, il valore predittivo positivo dell’imaging FDG-PET ad interim (iPET) è limitato, con il risultato che una percentuale significativa di pazienti viene sovratrattrattata.

Biomarcatori più specifici per le cellule tumorali, come i livelli sierici di chemochina correlata all’attivazione timica (TARC), potrebbero aiutare a valutare la risposta precoce. Precedenti studi in un singolo centro hanno dimostrato l’elevato potenziale della valutazione intermedia della TARC sierica per migliorare la valutazione della risposta intermedia.

Lo scopo di un recente studio presentato all’EHA Meeting è quello di analizzare il valore prognostico aggiuntivo della TARC sierica intermedia rispetto all’iPET nei pazienti trattati negli studi HD16 e HD18 del German Hodgkin Study Group (GHSG).

Sono stati inclusi pazienti con CCL e campioni di siero disponibili provenienti dagli studi HD16 e HD18, trattati nel braccio standard in cui il trattamento non era guidato dall’iPET, e pazienti del braccio sperimentale positivi all’iPET. L’HD16 era uno studio di de-escalation della radioterapia basato su PET in HL in stadio iniziale favorevole. HD18 era uno studio di de-escalation della chemioterapia BEACOPPesc basato sulla PET nella malattia di stadio avanzato.

La TARC sierica è stato misurata con il metodo ELISA disponibile in commercio al basale (TARC-0) e dopo due cicli di trattamento (TARC-2) in tutti i pazienti con campioni disponibili. La positività al TARC è stata predefinita sulla base di studi precedenti come un livello sierico > 1000 pg/ml. La PFS, misurata dall’arruolamento sino a  progressione, recidiva o morte è stata analizzata secondo Kaplan-Meier. Pericolo

I rapporti di rischio sono stati ottenuti mediante regressione di Cox aggiustata per età, sesso e sperimentazione, se applicabile. Questo studio è stato condotto per conto del consorzio per la malattia minima residua nel CCL. Un totale di 278 pazienti è stato incluso per questa analisi, di cui 76 pazienti con malattia misurabile al basale provenienti dallo studio HD16 e 202 pazienti dallo studio HD18. Le caratteristiche basali tra i pazienti con campioni di siero disponibili e le intere coorti degli studi HD16 e HD18 erano simili. Al basale 51 (67%)  pazienti in fase iniziale favorevole e 176 (87%) pazienti in fase avanzata risultavano TARC-positivi. Dopo 2 cicli, 3 (4%) e 31 (15%) pazienti nello studio HD16 e HD 18 sono rimasti TARC-positivi, rispettivamente.

La TARC-2 ha avuto rilevanza prognostica sulla PFS nella coorte totale di entrambi gli studi  La rilevanza prognostica è stata osservata anche per i pazienti dello studio HD16 con una tendenza osservabile per i pazienti dello studio HD18 .
È sorprendente notare che tra i pazienti PET-2 positivi, la TARC-2 è stato in grado di differenziare un gruppo di pazienti che ha ottenuto risultati altrettanto buoni dei pazienti PET-2 negativi. I pazienti PET-2 positivi / TARC-2 negativi (n=44) hanno avuto una PFS a 5 anni del 90,9% (95%-CI: 82,4%-99,4%), non diversa dai pazienti PET-2 negativi (n=169) con una PFS a 5 anni dell’89,1%.

“In questo studio sulla TARC sierica come biomarcatore di risposta in due ampi studi clinici su pazienti affetti da cHL, abbiamo riscontrato che la TARC ha valore prognostico prognostico dopo 2 cicli di chemioterapia”, commentano gli autori. In particolare, la TARC è stata in grado di identificare due gruppi con prognosi diverse tra i pazienti PET-2 positivi. Considerando il fatto che la maggior parte dei pazienti PET-2 positivi non recidiva, la TARC-2 potrebbe aiutare a identificare il sottogruppo aprognosi sfavorevole.

Serum TARC combined with FDG-PET imaging improves interim response evaluation in classic hodgkin lymphoma: a retrospective analysis of German Hodgkin Study Group HD16 and HD18 trials. EHA Meeting 2024; absract #S227.